Venerdì 5 aprile alle ore 18,30 ospiteremo Andrea Vismara che presenterà il suo libro “Bisesto. Sette canzoni per la morte” (Spartaco ed.), quarto appuntamento del ciclo Beautiful: music & fine arts, iniziativa con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme. Intervista a cura di Alessandro Boriani.

«Ti piace giocare, Flavio?». Una domanda banale se non fosse che a fargliela a bruciapelo è la Morte in persona, infida e bellissima, dopo una superba notte d’amore. Kidda, al secolo Flavio Tosetto, è il bassista del gruppo new wave La Carcasse Dansant, nelle vene alcol e speranze tradite, impegnato a riunire la rock band per una serata revival in occasione del trentennale dell’unico disco uscito negli anni ’80. Sul libro del destino, per fatale errore, c’è un nome di troppo: la macabra sfida parte da Venezia e Kidda dovrà essere più veloce di un suo misterioso antagonista nell’interpretare enigmi e indizi sparsi per i cimiteri della Serenissima, di Roma, Milano, Genova, Firenze, proposti sotto una luce completamente inedita: mancano pochi giorni al Carnevale, termine ultimo per scamparla o tirare le cuoia. Guidato da impensabili animali guida come farfalle nere e nugoli di zanzare, questo rocker di mezza età, autoironico e decisamente fuori di testa, incontrerà defunti eccellenti, da Helenio Herrera a Basaglia, da Trilussa a Gassman, da Toscanini a Manzoni, da Artusi a Collodi, da Faber a Govi, così fedeli ciascuno al proprio tempo e alla propria personalità eppure così mordaci, così vivi.

Beffarda, la penna di Vismara trascina il lettore in un thriller dai toni gotici sdrammatizzati con formidabile leggerezza, che ricorda le atmosfere surreali del Maestro e Margherita di Michail Bulgakov.

ANDREA VISMARA è nato a Roma l’11 ottobre 1965. Musicista e compositore, ha suonato in vari gruppi dell’underground capitolino e ha lavorato nei più noti rock club. Ha frequentato l’Istituto superiore di fotografia e ha esposto suoi scatti in mostre personali e collettive, pubblicando sulle riviste Nuove Direzioni e In Camper, e sui quotidiani l’Unità ed Europa. Nel 2014 ha pubblicato il suo primo fortunato romanzo "Iddu. Dieci vite per il dio del fuoco" per Edizioni Spartaco. Da sempre instancabile camminatore, è del 2015 il diario di viaggio "La mia Francigena" e del 2017 "I giorni di Postumia" per Edizioni dei Cammini, di cui oggi è responsabile editoriale. Vive e scrive tra Empoli e Venezia.

ALESSANDRO BORIANI è giornalista e videomaker, si occupa di comunicazione tradizionale e online, con particolare attenzione per i social media.

Il ciclo proseguirà mercoledì 8 maggio 2019, alle ore18,30. Paolo Cova, storico dell’arte, presenterà il suo saggio dal titolo "Le arti e la spada. La committenza artistica dei templari e dei cavalieri di Malta in Emilia e in Romagna" (Persiani Editore).

Per ulteriori informazioni contattare Libreria Atlantide al numero di telefono 0516951180 o a mezzo email a info@atlantidelibri.it